Crea un account
     Calendario Eventi
Aprila 2017
  1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30  

1-incontri
2-convegni
3-mostre
4-compleanni
5-altro

     LA CLASSE
· Giornale del
  Professore

· Appello
· Scheda alunno

     I Professori
· Vai alla Sala
  Professori


     De Lorenzo
· La vita
· Le opere
· La professione
· La spiritualità

     Il Territorio
· Il lagonegrese
· Lagonegro e i ns. paesi

     Dall'Italia e dal Mondo
· Dall'Italia, dalla Europa e dal Mondo

     Incontri Itineranti
· Organizzazione e Contenuti
· Mappe di google

     l'Associazione
· Il Manifesto
· Archivio documenti

     La scuola e le istituzioni
· Referenti
· La scuola di oggi
· Il liceo scientifico di Lagonegro
· L'università
· Alta formazione

     Sondaggio
Cosa pensi di questo sito?

Ummmm, niente male
Bello
Orribile
Il migliore!
Discreto



Risultati
Sondaggi

Voti 3478

Obiettivi


Il 20 giugno di tre anni fa la V.ta D si è ricomposta. Se è stato solo un amarcord è meglio non riprovarci. Di solito la seconda volta non viene bene.
Se è stato solo un inizio, il più - cioè rivederci- è stato fatto.

La prossima scadenza è alle porte: il mezzo secolo dall’iscrizione. Noi Pionieri siamo nati liceali nel 1963.

Qualche nota di colore: i Beatles durarono i nostri stessi anni, dal 63 al 68; in TV nasceva il Carosello della Brillantina Linetti e dell’amaro Cynar “contro il logorio della vita moderna (già allora)”; in molti facevano la spesa alimentare con la “libretta” e nei convitti i censori imperversavano seminando il terrore...

E oggi cosa possono fare una ventina di vecchi liceali, quasi tutti con residenze diverse, cinquant’anni dopo la loro prima iscrizione?

Un possibile inizio è affidarsi alla rete e praticare tutti insieme una tecnica di creatività di gruppo che si chiama brainstorming: tempesta di idee.
Sinteticamente questa tecnica consiste nel proporre ciascuno soluzioni di ogni tipo (anche strampalate), senza che nessuna di esse venga censurata. La critica ed un’eventuale selezione interverranno solo in un secondo momento, quando la seduta sarà conclusa.
Apparentemente sembra un metodo sciocco e quasi infantile, ma di solito è molto produttivo: può generare una lista di idee da trasformare nella stesura di un programma di lavoro. Proprio ciò di cui abbiamo bisogno per individuare una prospettiva di impegni.
Per cominciare ne propongo qualcuno:

  • individuare e mettere a punto uno strumento di comunicazione delle idee;
  • formare un Gruppo o meglio un’Associazione. Associarsi, infatti, significa assumere ruoli ed impegni precisi per individuare obiettivi e regolamentare le attività necessarie per conseguirli;
  • operare per cambiare il nome dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore di Lagonegro attualmente intitolato a Francesco De Sarlo. L’istituto comprende il liceo scientifico, il liceo linguistico e quello delle scienze umane. ISIS “Giuseppe De Lorenzo” sarebbe un nome più congeniale sia per il rispetto dovuto ai suoi natali che per rimarcare la molteplicità dei territori culturali percorsi da questo scienziato poeta, falso ossimoro che richiama alla mente una bellissima affermazione di Goethe: “ poesia e scienza possono formare una stretta unione nelle più alte regioni della mente umana”;
  • a Lagonegro, ne sono testimone diretto, qualche anno fa è stata creata l’ennesima commissione di studi su Giuseppe De Lorenzo. C’entrava la politica, perciò la commissione ha avuto vita breve e non se ne è fatto quasi niente. Dico “quasi” perché quel poco che abbiamo fatto non le ha garantito continuità d’azione e fra qualche anno andrà perso, per cui saremo punto e a capo. Perciò propongo una commissione di studi (e di azione) permanenti;
  • a Lagonegro esiste una stazione ferroviaria abbandonata dal 1987. Possibile che a nessuno venga un’idea per restituirle dignità e una nuova funzione?
E così via, il brainstorming continua…

Ripropongo la domanda, con il dichiarato intento di provocare le prime reazioni: di cosa possono occuparsi una ventina di vecchi amici liceali medici, ingegneri, imprenditori, pensionati, docenti, per scongiurare il rischio di odorar di naftalina (scolasticamente parlando, perché questa è la matrice che ci accomuna) e rivendicare un ruolo attivo in un tempo di continui e mutevoli cambiamenti?
Un abbraccio a tutti, Giovanni.


  Giovanni De Noia

     Scrivici
Accedi alla WebMail Aruba:
Nome Casella:
Password:

     Santo del giorno
Alida, Marcellino, Bianca

     Ascolta la Radio
Stazione Selezionata:
Nessuna scelta fatta


     Moduli
· Home
· Archivio Articoli
· Archivio do*****enti
· Argomenti
· AvantGo
· Cerca
· CineForum
· Invia News
· Messaggi Privati
· NukeTube
· Sondaggi

     Chi è in linea?
In questo momento ci sono, 103 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

     Codice Fiscale
...trova il tuo:

     Sottofondi
· Mango
  Nella mia città
· Josè Feliciano
  Che sarà




Tutti i logo e marchi in questo sito sono dei rispettivi propietari. I commenti sono di proprietà di chi li ha mandati, tutto il resto è mio (Eugenio Provenzano) © 2011.
Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.15 Secondi